Passa ai contenuti principali

In primo piano

#113 ANIME ADOLESCENTI. Quando qualcosa non va nei nostri figli di Furio Ravera

  Buon pomeriggio, oggi vi parlo di Anime adolescenti di Furio Ravera, edito Salani Editore che ringrazio per la copia cartacea.   Autore: Furio Ravera Editore: Salani Editore Pagine: 208 Genere: saggio Anno di pubblicazione: 2021 L’incontro con i figli al momento della nascita è un incontro fra sconosciuticon un legame indissolubile. Il bambino è impegnato in un processo di conoscenza gigantesco: deve imparare a riconoscere i segni che provengono dal mondo interno, le emozioni, e quelli dal mondo esterno. All’inizio dell’adolescenza si realizza una situazione analoga. Qui ci troviamo in un periodo molto delicato nel quale possono avvenire apprendimenti distorti riguardo al modo di affrontare le cose, la gestione delle emozioni, i rapporti con gli altri. La partita fra adulti e ragazzi si gioca sulla capacità di vero ascolto e di riflessione su ciò che si è ascoltato, sulla consapevolezza di ciò che si desidera per i figli, facendo attenzione alle attese più o meno forti sudi lor

2° TAPPA BLOGTOUR DI ARCANA: presentazione dei personaggi


Buon pomeriggio miei cari lettori, il blog oggi partecipa alla seconda tappa del blogtour in anteprima di Arcana, il romanzo di Maurizio Temporin edito Mondadori.

                                                                                                        

Tutti i personaggi del libro hanno in comune  delle vite difficili alle loro spalle, andiamo a conoscerli.
 TANITA
E' uno dei personaggi di maggior rilievo che conosciamo prima del suo arrivo al castello. Tanita è argentina, prima della morte del marito era una ballerina di tango, ora non balla più e fa la barista. Ha una neuropatia congenita che non le permette di sentire dolore e provare emozioni, però purtroppo come sostiene lei ancora sa cos'è l'empatia e quando qualcuno è in difficoltà non sa tirarsi indietro. La morte del marito è stata per lei un duro colpo ed è una ferita ancora sanguinante perciò non crede di riuscire più ad innamorarsi. Rappresenta l'Arcano XIII, La Morte, chiamata per riguardo Arcano senza nome.

LUCIO LUNARDI
Lucio Lunardi, come Tanita, lo conosciamo prima di arrivare al castello. E' un chirurgo plastico, come lui stesso ammette i colleghi psichiatri lo definirebbero un efficiente figlio di puttana. E' un giocatore d'azzardo, fa uso di cocaina ed è un narcisista, non gli piace quando qualcuno sottolinea una sua inesattezza. All'apparenza non è interessato ad aiutare il prossimo ma nel corso della narrazione si dimostra più volte disponibile a farlo. Rappresenta l'Arcano XV, Il Diavolo.

MERCURIO
E' il proprietario del castello insieme al padre Ermete, lo intercettiamo all'inizio del racconto quando individua Lucio e Tanita come possibili Arcani. Si veste con un completo giallo e utilizza un bastone d'argento con incisi dei serpenti. Si impegna sempre a soddisfare le richieste del padre e condivide con lui la ricerca degli Arcani viventi. Mercurio è orfano di madre che è morta quando lui aveva otto anni. Mercurio è Il Matto, la carta dei Tarocchi che rappresenta lo zero, l'origine.

ERMETE   
E' il padre di Mercurio, è cieco ed è sulla sedia a rotelle. Ha i capelli bianchi, il viso stanco e solcato da molte gioie e malinconie. Ha gli occhi completamente bianchi e porta degli occhiali con tre lenti. E' il Mago e vuole creare dei tarocchi viventi con una coscienza per evitare una possibile estinzione dell'uomo. Gli piace giocare, intrattenere e stupire i suoi ospiti, comanda il figlio Mercurio e gli fa numerose richieste. 

GIORDANO
E' arrivato al castello come paracadutista per consegnare un pacco ferendosi ad una gamba. Fa lo stuntman di professione, gli piace il pericolo, non è né prudente né saggio. Dice che non poteva chiedere un'infanzia migliore e dopo la morte del padre lascia che sia il caso a scegliere per lui.  Rappresenta la carta XII, l'Appeso e le sue caratteristiche di spicco sono l'indecisione e la procrastinazione. Vediamo spesso come non riesce a fare una scelta in breve tempo.

SOFIA
E' il personaggio più giovane, ha quindici anni. Ha sempre il cellulare in mano che utilizza spesso per fare ricerche. Non ha i genitori ed ha passato l'infanzia in una casa famiglia per poi passare da una famiglia affidataria all'altra finché non ha imparato a fuggire. Ha un livello culturale molto elevato per la sua età e per lei il sapere, la cultura e le nozioni sono trofei che mostrano agli altri chi è in cima alla catena intellettuale. Rappresenta l'Arcano IX, l'Eremita.

ELIA
E' ermafrodita ed è un weeding planner. Ha tratti asiatici e gli occhi di colore diverso. Il padre lo chiamava la cosa e voleva costringerlo ad operarsi scegliendo se essere un uomo o una donna. Elia ha deciso di non scegliere, spesso si veste da donna e si trucca. Gli piace divertirsi esagerando anche un po' con l'acool, all'arrivo di Tanita e Lucio al castello è ubriaco e sta ballando. Rappresenta l'Arcano VI, Gli Amanti. 

ARCANA
E' il gatto nero che si aggira per il castello. Giordano gli si è affezionato.

SIBILLA
E' la madre di mercurio, lavorava in un museo come restauratrice ed è morta prematuramente.

REGINA
Sorella di Sibilla, considerata pazza fa la sua comparsa alla fine del libro. Rappresenta l'Arcano XVI, La Torre.


Commenti

Post più popolari