Passa ai contenuti principali

In primo piano

#96 Next Stop Anagnina di Meri Jo

Buongiorno e buona domenica, oggi pubblico la recensione di Next Stop Anagnina di Meri Jo, edito Horti di Giano che ringrazio per la copia digitale.   Autore: Meri Jo Editore: Horti di Giano Pagine: 60 Data di pubblicazione: 15 novembre 2019 Genere: narrativa Un viaggio divertente sui mezzi di trasporto di Roma che coinvolge e mette di buon umore, condito dagli atteggiamenti e dalle abitudini dei romani che si interfacciano con gli ignari turisti. Non a caso la metropolitana della capitale è da sempre al centro dell’opinione pubblica per la sua “alternativa” efficienza (chiamiamola così!). Meri Jo, con il piacere della spontaneità ha dato forma a un suo personale quanto condivisibile flusso di pensiero che lo si potrà riscontrare nella quotidianità di chi prende i mezzi pubblici. Un modo diverso per vivere e ridere sulle dinamiche talvolta impensabili che caratterizzano le persone che viaggiano in particolare sulla metro A di Roma (suo abituale tragitto), sensazioni e impressioni

#22 Non mi inganni

Oggi anche se non sarebbe giornata di recensione pubblico la recensione di Non mi inganni di Laura Di Flaviano che ringrazio per avermi omaggiata di una copia del romanzo.



Autore: Laura Di Flaviano
Editore: Youcanprint (self-publishing)
Pagine: 211
Data di pubblicazione: 21 febbraio 2019
Genere: Romanzo

SINOSSI

Drake è un giovane avvocato che preferisce fare il fotografo e Laura è la sua inaspettata psicoterapeuta. Nonostante un inizio poco promettente e ancor meno collaborativo, ricco di provocazioni, dialoghi vivaci e battute pungenti, Laura impara a guardare oltre le maschere di Drake e tra i due nasce un rapporto inaspettato e complesso. Laura convive con un ricordo doloroso che influenza ogni sua scelta personale mentre Drake deve fare i conti con le conseguenze di un passato che non può ignorare. La paura di rivivere determinate situazioni e di incappare negli stessi errori li spaventa, fino a quando non capiranno che per ritrovare la serenità serve il coraggio di mettersi in gioco.

L'incontro tra Drake e Laura non è dei migliori, uno di quelli che volgendo gli occhi al passato si ricorderà con un sorriso sulle labbra. Drake è un giovane avvocato che, costretto dal padre, si reca ogni giovedì dalla psicoterapeuta Laura che collabora con il loro ufficio. Drake ubbidisce al padre solo per non dover discutere nuovamente con lui ma non ha assolutamente intenzione di farsi analizzare da una strizzacervelli. Laura inflessibile e dedita al suo lavoro non apprezza il modo di fare di Drake che fa di tutto per non collaborare e per stuzzicarla. I due decidono di comune accordo di vedersi ogni giovedì parlando del più e del meno, conoscendosi un po' senza analisi di torno. Drake non sa cosa lo attrae di Laura, forse il fatto che non cade tra le sue braccia come tutte le sue prede, forse questa sua volontà di non rivelarsi gli rende il gioco più interessante. Laura non si sente pronta a lasciarsi andare, inizialmente non ci pensa neanche di frequentarlo fuori dallo studio. Ma lo sguardo di lui è magnetico, poi il suo modo di stuzzicarla la fa impazzire. Drake vuole un appuntamento, vuole conoscere meglio quella donna che sta scombinando tutti i suoi pensieri e convinzioni. Drake la vuole e lui ottiene sempre ciò che vuole! Il rapporto tra i due non è facile perché ognuno di loro deve rimettere in sesto la propria vita, deve fare i conti con il passato, con un passato doloroso. Non è facile costruire un nuovo rapporto quando non si ha la serenità d'animo e mentale, prima è importante trovare il proprio equilibrio personale. Ci riusciranno Laura e Drake a rimettere in sesto le proprie vite e a lasciarsi andare ad un amore travolgente?
Devo ammettere che un po' mi sono ritrovata in Laura, anche io fatico a lasciarmi andare a nuove esperienze, sono ligia alle regole e quando i miei piani saltano salto anche io! Laura è una grande professionista ed è una mamma, si è rimboccata le maniche dopo la morte del marito e quando incontra Drake il suo fragile equilibrio rischia di saltare. Laura ha paura di rompersi in mille pezzi, un'altra volta e di non riuscire più a rimetterli insieme. 
Drake è apparentemente più sicuro di sé, ama la fotografia ma ha deciso di intraprendere la carriera di avvocato per fare piacere al padre. In lui si nasconde una persona buona anche se si dimostra spesso strafottente e troppo sicuro di sé. All'apparenza Drake e Laura sono due persone agli antipodi ma si sa, gli opposti si attraggono e quando sono insieme in una stanza sono scintille. 

"Perché vedi, è davvero curioso ma, quando sorridi così, faccio fatica a ricordarmi chi sono e perché sono qui" mormorò abbassandosi a baciarla. 
Laura spalancò gli occhi, poi li chiuse lentamente, il cuore in gola. Lui la stava baciando e lei, non solo non stava opponendo resistenza, ma ne era estasiata! gli stava infilando le mani nei capelli e lui la stava assaggiando con un tale trasporto che l'unica cosa alla quale riusciva a pensare era a come lo avrebbe sdraiato volentieri sulla scrivania. Rinsavì all'improvviso e lo spinse via. Aveva il respiro corto. "Non ti azzardare a farlo mai più!" esclamò sbalordita. Cosa aveva fatto? 
"Non credo di poterlo promettere" ammise Drake passandosi la lingua sulle labbra e mordendosi il labbro inferiore subito dopo. "Non ricordo che qualcuno mi abbia mai eccitato così tanto e così in fretta" confessò. "Appariva sgomento, meravigliato e confuso lui per primo.
"Drake non possiamo."
"Si che possiamo" ribatté lui avvicinandosi.
"Fermati! Non toccarmi!"
"Perché? Altrimenti perdi la testa?"
"Si. No! Non toccarmi e basta!"    

I dialoghi tra i due sono ben scritti, a volte mi hanno fatta sorridere, altre volte mi hanno fatta scendere una lacrima. I dialoghi sono il punto forte del libro, credo che tutto giri intorno alle battute che si scambiano i personaggi. La discussione che Laura ha con il figlio mi ha commossa fino alle lacrime, certo io ho la lacrima facile ma l'autrice ha un grande talento nel far arrivare al lettore le emozioni dei suoi personaggi.
Ho letto con piacere Non mi inganni e lo consiglio a chi come me ama le storie d'amore difficili, travagliate. Non dò il massimo del punteggio solo perché la trama l'ho trovata un po' prevedibile ma è comunque una lettura molto piacevole ed emozionante.
Voglio far presente in conclusione che la copertina l'ha disegnata Laura quindi è ancora più bella e personale, complimenti!

💔💔💔💔/5💔

Commenti

Post più popolari