Passa ai contenuti principali

In primo piano

RUBRICA: 2MAMME4LIBRI

Buon pomeriggio, è tornato l'appuntamento mensile con la rubrica 2mamme4libri in collaborazione con Francesca Righi. Questa volta il tema scelto è il cibo e di conseguenza abbiamo scelto due libri a testa che trattano di cibo. Per i bambini ho scelto I tre tortellini di Roberto Piumini, mentre per i più grandi ho scelto Estasi culinarie di Muriel Barbery.
ESTASI CULINARIE Autrice: Muriel BarberyEditore: Edizioni e/oPagine: 139Data di pubblicazione: 3 marzo 2010Genere: romanzoLink d'acquisto:https://amzn.to/3mZlGvO

Nel signorile palazzo di rue de Grenelle, già reso celebre dall'"Eleganza del riccio", monsieur Arthens, il più grande critico gastronomico del mondo, il genio della degustazione, è in punto di morte. Il despota cinico e tremendamente egocentrico, che dall'alto del suo potere smisurato decide le sorti degli chef più prestigiosi, nelle ultime ore di vita cerca di recuperare un sapore primordiale e sublime, un sapore provato e che ora gli sfugge, il Sapo…

Segnalazione: Dietro ai miei occhi

Oggi pubblico la segnalazione di Dietro ai miei occhi di Martina Dugaro che sta partecipando alla campagna di crowfunding di Bookabook, che ne dite? La aiutiamo?


Link della campagna di crowfunding: https://bookabook.it/libri/dietro-ai-miei-occhi/

SINOSSI

La vita di ogni essere vivente procede in maniera monotona. Un uomo si sveglia, lavora, torna a casa, mangia, dorme e il tutto nella speranza di poter vivere abbastanza a lungo da guadagnare un solo attimo di felicità. Un singolo evento è sufficiente per infrangere questo desiderio, per stravolgere la sua esistenza.
È quello che accade a Zacharias e Tasya, due ragazzi che vengono all’improvviso coinvolti in un grave incidente. Prima d’allora non si conoscevano, ora sono accomunati da quel tragico evento scaturito dalla distrazione di Zacharias e che renderà Tasya cieca. Loro non sono i protagonisti della storia, bensì le loro emozioni, che manovrano i due ragazzi come se fossero marionette appese a dei fili, che li avvicinano l’uno all’altra spinti dal desiderio di rimediare ai loro errori e di vivere tutto ciò che prima davano per scontato.

Perché ho scritto questo libro?
Una storia fa versare le lacrime trattenute nei momenti difficili e fa ridere anche quando sarebbe l’ultima cosa che si vorrebbe fare. Ti fa sperare nella bontà dell’uomo, ti fa credere nel vero amore e nel potere dell’amicizia, ti aiuta a capire chi sei e cosa vuoi veramente. Questo è ciò che spero possa fare “Dietro ai miei occhi”: diffondere speranza, positività. Ricordare che non si è mai soli.


L'AUTRICE
Nata a Udine nel 2002, Martina Dugaro si avvicina al mondo della lettura sin da bambina in cerca di storie grazie alle quali sognare a occhi aperti. In breve tempo comincia a scrivere, perdendosi in pagine bianche e scritte nere e dando vita a numerosi personaggi che in parte la rappresentano. Ama scattare fotografie per catturare ogni ricordo e reinterpretare la realtà con semplici disegni. Dietro ai miei occhi è il suo primo romanzo.

Commenti

Post più popolari