Passa ai contenuti principali

In primo piano

RUBRICA: VIAGGIO NELLA LETTERATURA CON LA PSICOLOGIA

  Buon pomeriggio, eccomi qui con un nuovo appuntamento con la rubrica di psicologia in collaborazione con Thrillernord. Autore: Torey Hayden Traduzione: Silvia Piracant Editore: Corbaccio Genere: Narrativa Pagine: 349 Anno di pubblicazione: 2009   “Zoo Boy. Le gambe del tavolo erano le sbarre della sua gabbia. Si dondolava, con le braccia sopra la testa, come a proteggersi. Avanti e indietro, avanti e indietro. Un’assistente lo spronava a uscire da sotto il tavolo, ma senza risultato. Lui si dondolava, avanti e indietro, avanti e indietro. “Lo guardavo standomene dietro uno specchio-finestra. “Quanti anni ha?” chiesi alla donna che era alla mia destra. “Quindici”. Non si poteva dirlo più un ragazzo. Mi appoggiai contro il vetro, per vederlo meglio. “Da quanto è qui?” domandai. “Quattro anni.” “Senza mai parlare?” “Senza mai parlare.” La donna alzò gli occhi a guardarmi, nella tetra oscurità di quella stanza dietro lo specchio. “Senza mai far sentire il suono della sua voce”. Così

Review Party: I Caffè della Libertà


Buon pomeriggio lettori, dopo la partecipazione al Blog tour il blog ha il piacere di partecipare anche al Review Party di I Caffè della Libertà di Silvia Ceriegi.



Autore: Silvia Ceriegi
Editore: Self-publishing
Pagine: 86
Data di pubblicazione: settembre 2019


"I caffè della libertà" è il libro per chi vuole cambiare.
È la mia storia, il racconto - intervallato da qualche tazza di caffè - di come ho lasciato un impiego pubblico per fare la blogger.
La blogger.
Io.
Che ho quarant'anni, un marito, due figli.
Che sono bassa e non magra.
La blogger.
Io.
Che mi sono attaccata al progetto del mio blog con tutta me stessa, perché era ciò che amavo fare e ho voluto trasformarlo in lavoro a tempo pieno.
Con partita iva.
Mi chiamo Silvia Ceriegi e faccio la blogger come libera professionista. Lavoro meno e guadagno di più di quando ero dipendente pubblico. Adesso decido io quando e come lavorare. Trascorro tanto tempo al bar, perché è lì che prendo ispirazioni per i miei articoli e per nuovi progetti.

I Caffè della Libertà non è un manuale per blogger ma un percorso narrativo in cui la Ceriegi si rivolge non solo al blogger ma a chiunque sia interessato all'argomento. L'autrice ci racconta la sua esperienza con l'apertura del suo blog Trippando che a poco a poco è diventato un lavoro vero e proprio. Si avete capito bene, se ci si mette testa, cuore e tanto impegno il blog può regalare tante soddisfazioni anche economiche. La Ceriegi guida il lettore nel percorso che va dall'apertura del blog alla raccolta dei frutti del proprio lavoro e lo fa in modo molto chiaro e anche divertente. L'autrice, infatti, nel suo libro si rivolge al lettore come ad un'amica con la quale chiacchierare e alla quale raccontare la propria esperienza. La narrazione si snoda tra i vari bar della città in cui vive la Ceriegi perché secondo lei il blog è come un bar, ossia un luogo dove raccontare e raccontarsi e condividere le proprie esperienze. Così l'autrice condivide con il lettore la sua passione per il blog e per il caffè, soprattutto per il "macchiatone". Questo stile narrativo è davvero molto efficace, divertente e coinvolgente perché il lettore si sente coinvolto in prima persona, sente il bisogno di rispondere alle domande dell'autrice e a porle a sua volta le sue domande.
Consiglio la lettura di I Caffè della Libertà a chiunque sia interessato ad aprire un blog, a chi si trova alle prime armi o a chi, solo per curiosità vuole saperne di più di questo mondo in continua evoluzione.

🌟🌟🌟🌟🌟/5🌟




Commenti

Post più popolari