Passa ai contenuti principali

In primo piano

#92 Profili letterari del Novecento di Salvatore La Moglie

Buongiorno, oggi pubblico la recensione di Profili letterari del Novecento di Salvatore La Moglie, edito Macabor Editore che ringrazio per la copia digitale.

 Autore: Salvatore La Moglie Editore: MacaborPagine: 184Anno di pubblicazione: 2020
Il volume raccoglie sedici profili di autori di dimensione internazionale che, nel Novecento, hanno operato da protagonisti lasciando un’impronta indelebile: Landolfi, Campana, Gadda, Spaziani, Buzzati, Ortese, D’Arrigo, C. Levi, Campo, Calvino, Caproni, Tabucchi, Bufalino, Gatto, Maraini e Berto. Da questi profili emerge non solo la particolare concezione della letteratura del ‘900 dell’autore ma uno spaccato della stessa nostra civiltà letteraria tanto segnata dal Decadentismo e dalla crisi dei valori
della società borghese che, purtroppo, continua in maniera accentuata nell’attuale fase segnata dalla globalizzazione e dal dominio assoluto della tecnica e di internet. Si tratta di un piacevole, arricchente e, pertanto, imperdibile viaggio nel cuor…

Review Party: I Caffè della Libertà


Buon pomeriggio lettori, dopo la partecipazione al Blog tour il blog ha il piacere di partecipare anche al Review Party di I Caffè della Libertà di Silvia Ceriegi.



Autore: Silvia Ceriegi
Editore: Self-publishing
Pagine: 86
Data di pubblicazione: settembre 2019


"I caffè della libertà" è il libro per chi vuole cambiare.
È la mia storia, il racconto - intervallato da qualche tazza di caffè - di come ho lasciato un impiego pubblico per fare la blogger.
La blogger.
Io.
Che ho quarant'anni, un marito, due figli.
Che sono bassa e non magra.
La blogger.
Io.
Che mi sono attaccata al progetto del mio blog con tutta me stessa, perché era ciò che amavo fare e ho voluto trasformarlo in lavoro a tempo pieno.
Con partita iva.
Mi chiamo Silvia Ceriegi e faccio la blogger come libera professionista. Lavoro meno e guadagno di più di quando ero dipendente pubblico. Adesso decido io quando e come lavorare. Trascorro tanto tempo al bar, perché è lì che prendo ispirazioni per i miei articoli e per nuovi progetti.

I Caffè della Libertà non è un manuale per blogger ma un percorso narrativo in cui la Ceriegi si rivolge non solo al blogger ma a chiunque sia interessato all'argomento. L'autrice ci racconta la sua esperienza con l'apertura del suo blog Trippando che a poco a poco è diventato un lavoro vero e proprio. Si avete capito bene, se ci si mette testa, cuore e tanto impegno il blog può regalare tante soddisfazioni anche economiche. La Ceriegi guida il lettore nel percorso che va dall'apertura del blog alla raccolta dei frutti del proprio lavoro e lo fa in modo molto chiaro e anche divertente. L'autrice, infatti, nel suo libro si rivolge al lettore come ad un'amica con la quale chiacchierare e alla quale raccontare la propria esperienza. La narrazione si snoda tra i vari bar della città in cui vive la Ceriegi perché secondo lei il blog è come un bar, ossia un luogo dove raccontare e raccontarsi e condividere le proprie esperienze. Così l'autrice condivide con il lettore la sua passione per il blog e per il caffè, soprattutto per il "macchiatone". Questo stile narrativo è davvero molto efficace, divertente e coinvolgente perché il lettore si sente coinvolto in prima persona, sente il bisogno di rispondere alle domande dell'autrice e a porle a sua volta le sue domande.
Consiglio la lettura di I Caffè della Libertà a chiunque sia interessato ad aprire un blog, a chi si trova alle prime armi o a chi, solo per curiosità vuole saperne di più di questo mondo in continua evoluzione.

🌟🌟🌟🌟🌟/5🌟




Commenti

Post più popolari