Passa ai contenuti principali

In primo piano

#83 L'antipatica di Emiliano Dominici

Buon pomeriggio, oggi in collaborazione con Thrillernord, pubblico la recensione di L'antipatica di Emiliano Dominici, edito Valigie rosse.

Autore: Emiliano Dominici Editore: Valigie Rosse
Genere: Narrativa
Pagine: 184 Anno di pubblicazione: 2019 
E poi c’è la vita, con il suo carico di motivi irrisolti e forse irrisolvibili che ti ronzano nel cervello come un’autoclave; la vita con la sua matassa di attimi, sofferenze e speranze difficile da districare, con il suo corso che interseca o sovrasta il nostro cammino, spesso nei momenti in cui non ce lo aspetteremmo, troppo spesso nei modi in cui non vorremmo. E allora l’antipatia può diventare una forma di resistenza, di salvaguardia contro ciò che non può essere accettato o che abbiamo già sopportato troppo a lungo; essere antipatici per non cedere. A qualsiasi prezzo. Come indica Alberto «Bebo» Guidetti, l’antipatica protagonista di questo romanzo «non si pone troppe domande, ma ne fa sorgere in chi legge».
Avete mai sentito la frase: …

Review Party: Mi innamorerò sempre di te

Oggi il blog partecipa al Review Party di Mi innamorerò sempre di te, romanzo d'esordio di Ariel Di Cola.





Autore: Ariel Di Cola
Editore: Self-publishing
Pagine: 122
Genere: Romance

SINOSSI

Ariel ha vent’anni e vive in un piccolo paesino di periferia con la sua strana famiglia.
Come ogni anno, i suoi genitori la trascinano nello stesso, medesimo, posto per trascorrere le vacanze estive. 
Suo malgrado anche questa volta si lascia convincere ad andare, ma ad alleggerire la monotonia, che ormai si presenta ogni estate, ci pensano suo cugino Alex e la sua migliore amica Valentina.
Stavolta pero' accade qualcosa di diverso…
....se incontri uno sguardo color smeraldo, che ti trapassa da parte a parte, facendo vibrare ogni fibra del tuo essere?
È questa la domanda sconvolgente, che si pone Ariel quando incontra Simon.
Un sentimento dirompente che li travolge fino a spezzarli, una sera all’improvviso…
Ciò crede Ariel, fino a quando, dieci anni dopo, il destino non rimette Simon sulla sua strada e non riapre la partita.
Ariel è cambiata, la vita, il dolore hanno spezzato la gioia, della ragazzina che era un tempo…
Simon le ha fatto male, deve tenerlo a distanza e Ariel non può permettere che il passato sconvolga, nuovamente, la sua vita.
Un segreto li lega…che Ariel custodisce gelosamente e Simon non dovrà mai scoprire…
Per quanto lei sia decisa, a tenere Simon a distanza, non ha fatto i conti col proprio cuore e con l’attrazione che li spinge l’uno verso l’altro.
Può il dolore del passato essere cancellato?
L’amore sarà capace di superare ogni cosa e perdonare?

Ariel, protagonista del romanzo, è una ragazza acqua e sapone, sempre con la battuta pronta e che, di certo, non si trattiene quando deve esprimere la sua opinione. Quando i genitori le comunicano che sarebbero andati a casa dei nonni a trascorrere le vacanze estive Ariel non ne è entusiasta, ha paura di annoiarsi e di soffrire a causa dei ricordi legati alla morte del fratellino Max. Il dolore per la sua perdita in tenera età avvenuta ormai diversi anni fa la condiziona molto nel modo di affrontare la vita e di vivere i rapporti interpersonali. La ferita per la morte di Max è ancora sanguinante, riuscirà Ariel ad elaborare il lutto e viversi appieno i suoi anni migliori?
Per fortuna a supportarla e ad aiutarla nella vita di tutti i giorni e durante la vacanza ci sono Alex, suo cugino e Valentina, la sua migliore amica. Durante il viaggio verso casa dei nonni Ariel fa un incontro che la sconvolgerà. In autogrill incontra, o meglio, si scontra con Simon, un adone, bello da togliere il fiato e dalla lingua tagliente come la sua. I due, fato vuole, si rincontrano nel paese dei nonni di entrambi, anche Simon infatti è stato trascinato in vacanza a casa dei nonni. Tra i due sono subito scintille, si piacciono non poco ma la paura di soffrire di nuovo blocca Ariel in maniera paralizzante. 
Il loro rapporto subirà un evoluzione tra alti e bassi dando l'impressione di stare sulle montagne russe. Il loro amore mi ha fatta sognare e disperare allo stesso tempo. L'autrice non ha voluto rendere le cose facili ai due ragazzi attribuendogli un destino non proprio roseo. Riusciranno Ariel e Simon a vivere la loro storia d'amore?
La narrazione è molto fluida, la scrittura è semplice, giovanile, fresca e un po' acerba. 
Mi è piaciuta la caratterizzazione dei personaggi, la Di Cola ha saputo esaltare sia i pregi che i difetti di entrambi mettendoci a conoscenza dei loro pensieri, delle loro emozioni e dei loro sentimenti senza filtri. 
Ciò che non mi ha convinta molto è stata la parte finale, non posso parlarne troppo ma l'entrata in scena di un personaggio legato ad uno dei protagonisti l'ho trovata esagerata e forse l'avrei inserita in modo diverso. 
Ho trovato, inoltre, diversi refusi nel testo che disturbano la lettura.
Nel complesso è stata una lettura piacevole, adatta alla stagione estiva. Spero di poter leggere in futuro un'altra storia targata Ariel Di Cola!

💔💔💔/5💔  

Commenti

Post più popolari