Passa ai contenuti principali

In primo piano

RUBRICA: Un libro per riflettere

Buon pomeriggio, torna come ogni mese (ci fermeremo però ad agosto) la rubrica Un libro per riflettere in collaborazione con la dottoressa Ada Piacentini. Questa volta abbiamo scelto il tema dell'autismo e io ho lettoReperto Occasionale: l'autismo visto dall'autismo di Gianni Papa.

Autore: Gianni Papa Pagine: 148 Data di pubblicazione: 3 febbraio 2015 Genere: Narrativa Link d'acquisto: Amazon

Due genitori si accorgono che il loro primo figlio è autistico. Comincia una lenta discesa nell'inferno della riabilitazione dall'autismo, dei medici impreparati e sbruffoni, delle psicologhe agghiaccianti, delle persone normali orripilanti, degli esperti, degli analisti del comportamento. Un campionario umano bellissimo, visto dagli occhi dello stesso bambino disabile, che non è mai stato così abile. Un romanzo straziante, incredibile, forsennato come una bestemmia. L'autismo come non lo ha mai raccontato nessuno!
Ho scelto di leggere questo libro perché mi è piaciuta l'…

Un regalo sotto l'albero: Call shadow di Cristina Rotoloni


Un regalo sotto l'albero: Call shadow di Cristina Rotoloni


Autoconclusivo. Romanzo collegato alla dilogia Mia, si possono leggere separatamente.

Call Shadow, l’ombra che ti minaccia nella notte, non ha paura di morire. Non lascia spazio ai sentimenti. Il suo lavoro è la sua vita e uccidere gli riesce bene. L’incontro con Annie farà vacillare le sue certezze e la sua esistenza non sarà più la stessa. Dovrà decidere se cedere al cuore o restare di ghiaccio. Le ombre non si possono ingabbiare, ma Call deve fare i conti con la passione e due occhi color cenere che guardano in faccia e senza paura la morte.
Può una donna arginare la tempesta?
“Sta all’acqua decidere se lasciare il segno o adattarsi.” Call Shadow sta arrivando e lui che scelta farà?


ESTRATTO

Sam ci provò ancora, ma la mano era sempre fredda e pesante. Alla fine, per nulla arreso, si piegò in avanti e strofinò la guancia sulle sue dita, sentendo il freddo della pelle penetrargli nel corpo in modo nefasto. Non ne comprese il senso, ma nel pieno della sua innocenza, disse alla sua mamma: «É freddissima, te la scaldo io!» Con le sue piccole manine avvolse quella di lei e la sfregò, ci alitò sopra, ma non cambiò nulla.
«Mamma, non si scaldano.» Si aggrappò al letto con l’intento di salire, ma senza aiuto non ci riuscì.
«Mamma», ripeté lui, cercando di portarsi la sua mano sulla testa. Questa, però, scivolava via ogni volta che con fatica ci riusciva e con un piccolo tonfo rimbalzava lievemente sul materasso. Non restava calda e amorevole tra i suoi capelli a scompigliarli con le sue carezza.

L'AUTRICE
Cristina Rotoloni vive a L’Aquia. È una donna sposata con una grande passione per i bambini e l’arte. Il terremoto ha segnato la sua vita, però le ha dato anche la spinta per pubblicare i suoi romanzi.
Fa laboratori per grandi e piccini. Illustra favole. Ha realizzato scenografie e costumi per il teatro. Ha scritto articoli per la rivista “Volodeisensi”, ha partecipato a vari concorsi, dove è sempre arrivata in finale. Ha recensito per il blog “Peccatrici Librose” e fa parte del loro staff. Adesso è talent scout ed editor per la Queen Edizioni. Ha pubblicato otto libri, tutti disponibili su Amazon. Trova nella scrittura la sua valvola di sfogo e nella lettura la possibilità di imparare sempre cose nuove e scoprire mondi a lei sconosciuti.
2012 (libro di esordio) raccolta di racconti, genere romance suspense “Frammenti di Vita”.
2014 primo romanzo, genere romance suspense “Tatuaggio”.
2016 genere giallo/noir “Ilenia e la notte”.
2017 genere romance suspense, primo volume diologia “Mia!”
giugno 2018 genere romance suspense, secondo volume della diologia “Incredibilmente tua”.
giugno 2019 genere romance suspense, volume unico con contenuti extra “Mia” settembre 2019 romanze suspense “Call Shadow”
dicembre 2019 novella collegata alla dilogia Mia “Natale a casa Dragonetti”.

Commenti

Post più popolari