Passa ai contenuti principali

In primo piano

RUBRICA: 2MAMME4LIBRI

Buon pomeriggio, è tornato l'appuntamento mensile con la rubrica 2mamme4libri in collaborazione con Francesca Righi. Questa volta il tema scelto è il cibo e di conseguenza abbiamo scelto due libri a testa che trattano di cibo. Per i bambini ho scelto I tre tortellini di Roberto Piumini, mentre per i più grandi ho scelto Estasi culinarie di Muriel Barbery.
ESTASI CULINARIE Autrice: Muriel BarberyEditore: Edizioni e/oPagine: 139Data di pubblicazione: 3 marzo 2010Genere: romanzoLink d'acquisto:https://amzn.to/3mZlGvO

Nel signorile palazzo di rue de Grenelle, già reso celebre dall'"Eleganza del riccio", monsieur Arthens, il più grande critico gastronomico del mondo, il genio della degustazione, è in punto di morte. Il despota cinico e tremendamente egocentrico, che dall'alto del suo potere smisurato decide le sorti degli chef più prestigiosi, nelle ultime ore di vita cerca di recuperare un sapore primordiale e sublime, un sapore provato e che ora gli sfugge, il Sapo…

Un regalo sotto l'albero: Descendens di Alessandra Paoloni


Un regalo sotto l'albero: Descendens di Alessandra Paoloni


Per Emma, da Marta Vasselli.
Quelle parole scritte a mano da sua nonna sulla busta ingiallita le parevano incise con un inchiostro indelebile che sembrava aver vinto l'incuria del tempo.
Marta Vasselli. Esattamente come era accaduto per il nonno, Emma non aveva conosciuto nemmeno quella donna. Sapeva soltanto che era morta moltissimo tempo addietro. Nessuno le aveva mai parlato di lei, raccontandole di aneddoti o vecchie storie, eppure aveva indirizzato una lettera alla nipote che non aveva mai incontrato. Forse quelle righe le avrebbero indicato la sua eredità.
Un paese alle porte di Roma, una maledizione stregonica, una discendente tanto attesa per compiere chissà quale maleficio. Quando Emma e la famiglia tornano a Tiepole per la morte del nonno Achille Pagliari, la ragazza è ignara del fardello che porta da sempre: lei è la nipote di Marta Vasselli, la strega di cui tutti hanno paura. Suo padre e sua madre non le hanno mai detto la verità, nascondendole il suo futuro come diretta erede di una malefica e crudele strega. A parlarle di quanto ancora non sa di se stessa sono gli occhi dei tiepolesi, la scrutano e la studiano cercando di carpire i segreti occultati dentro di lei, in attesa di vedere compiersi ciò che stanno temendo da anni. Nessuno sa cosa celi questa maledizione, eppure gli abitanti la temono.
Uno spettacolare urban fantasy italiano, dalla penna talentuosa dell’autrice Alessandra Paoloni, dove niente è come sembra e la vera sfida è sopravvivere alla verità. Le sicurezze della vita sono labili certezze da distruggere per scoprire davvero il proprio destino.


ESTRATTO
«Quello che non capite...» disse «è che non ho bisogno della vostra protezione o della vostra commiserazione. Sono la nipote di una megera, di una strega odiata da tutti. Sono stata maledetta, forse mi trasformerò in un mostro e magari morirò subito dopo.
È questo che voglio sentirmi dire da voi. Basta con le mezze verità e con le scuse.»
Nella stanza tornò a farsi largo il silenzio. Quel breve ma conciso
discorso aiutò Emma a tornare in sé. Ascoltare se stessa pronunciare quelle parole le provocò un leggero senso di disagio, perché sapeva di aver ragione come non ne aveva mai avuta. Le cose stavano così come le aveva enunciate, punto e a capo. La realtà era mutata e tutti ne avrebbero dovuto prendere coscienza. Ormai la vita che la famiglia Onofri aveva condotto fino al ritorno in quel paese non c’era più, né tutto ciò in cui Emma aveva creduto. Doveva accettare il fatto che oramai Tiepole avrebbe fatto parte della sua esistenza. Forse, per sempre.


L'AUTRICE
Alessandra Paoloni inizia il suo percorso editoriale circa dieci anni fa. Ha pubblicato con case editrici piccole, medie e grandi come la Delrai Edizioni, la Delos Digital di Franco Forte, fino ad approdare alla Newton Compton Editori con il romanzo “Le infinite probabilità dell'amore”. È sempre alla costante ricerca di nuovi universi immaginari e nuovi personaggi ai quali dare voce, convinta che il suo percorso sia appena all'inizio.

Commenti

Post più popolari