Passa ai contenuti principali

In primo piano

REVIEW PARTY: Nona Grey. Red Sister di Mark Lawrence

Buongiorno, finalmente posso parlarvi anche io di questa meravigliosa trilogia. In questo primo appuntamento vi parlo del primo libro, Red Sister. Ringrazio Beatrice @eynyspaolinibook per l'organizzazione dell'evento e Mondadori per avermi dato la possibilità di leggere la trilogia.
Autore: Mark LawrenceEditore: Oscar MondadoriPagine: 864Data di pubblicazione: 13 ottobre 2020Genere: Fantasy Nel convento della Dolce Misericordia si allevano fanciulle per trasformarle in devote quanto pericolose assassine. Ci vogliono dieci anni di formazione, ma sono poche le ragazze dotate di vero talento per la morte, quelle nelle cui vene scorre il sangue delle antiche tribù di Abeth. Compito delle monache è scoprire e affinare queste doti innate, insegnando le tecniche della lotta con e senza armi e dello spionaggio, l’uso dei veleni e infine la tessitura delle ombre. Ma neppure le sorelle più anziane sono in grado di comprendere fino in fondo la potenza del dono di Nona Grey, una bimba di ot…

#55 Malvagio fino all'osso di Tony J. Forder

Buongiorno, oggi pubblico la recensione di Malvagio fino all'osso. Un romanzo della serie "di Bliss" di Tony J. Forder edito Nua Edizioni che ringrazio per la copia digitale.


Autore: Tony J. Forder
Traduzione: Raffaella Arnaldi
Serie: di Bliss 1
Editore: Nua Edizioni
Data di pubblicazione: 20 dicembre 2019
Pagine: 400
Genere: thriller
ISBN Ebook: 978-88-9312-565-9
ISBN cartaceo: 978-88-9312-568-0

Tra i boschi di Peterborough, nella contea del Cambridgeshire, vengono rinvenuti i resti di uno scheletro. L’ispettore James Bliss e l’agente Penny Chandler investigano sul caso e scoprono che la vittima, una giovane donna, è stata spostata dal luogo di sepoltura originale. Un testimone è convinto che una ragazza sia stata investita da un’auto nella lontana estate del 1990, e che la polizia sia intervenuta. Tuttavia, non esiste documentazione relativa all’incidente o alla presunta vittima. Mentre il caso progredisce, un paio di agenti in pensione vengono uccisi. I due avevano legami con dei colleghi che erano in servizio al momento della segnalazione di un incidente stradale. Bliss e Chandler, indagando, scavano più a fondo e cominciano a chiedersi se alcuni ufficiali di alto grado possano essere coinvolti nell’omicidio della giovane donna sepolta nei boschi. Ogni anello della catena subisce pressioni, compreso l’ispettore, che si scontra con i superiori e i media. Quando la sua squadra riceve avvertimenti mirati, Bliss dovrà decidere se mollare il caso o perseguire i responsabili.
Abbandonerà, in modo da non danneggiare la propria carriera, oppure lotterà a ogni costo? Ed è possibile che il killer sia molto più vicino di quanto i due immaginino?

Malvagio fino all'osso è un fantastico thriller che mi ha legata alle sue pagine fin dall'inizio e ha continuato a tenermi incollata ad esse fino alla fine della lettura. Molti sono gli elementi vincenti di questo libro: la trama, i personaggi secondari, la prosa e soprattutto il protagonista. Posso affermare con sincerità di non aver trovato nessun punto debole in questo thriller, tutto è ben studiato, pensato e messo nero su bianco in modo ineccepibile.
James Bliss viene trasferito a Peterborough dopo aver lavorato venti anni al Met, ossia la polizia della zona detta Grande Londra. Lì lascia un passato difficile che continua a perseguitarlo con numerosi sensi di colpa e incubi incessanti. Ciò però non gli impedisce di fare il suo lavoro e di farlo molto bene, sa donare anima e corpo alle indagini anche se deve andare oltre ai propri limiti. Purtroppo Bliss deve fare i conti con dei problemi fisici che lo tormentano, non voglio svelare troppo, posso solo dire che ciò lo rende molto umano, un ispettore non infallibile ma che dà tutto se stesso nel proprio lavoro. Durante le indagini sul caso dello scheletro ritrovato dimostra di essere un ispettore molto arguto ma anche un uomo molto sensibile ed umano. Nonostante lo scheletro risalga a diversi anni prima, Bliss non si arrende, sente di dover dare dignità a quel corpo, una degna sepoltura e prima di tutto un'identità. Quando deve interrogare una prostituta l'ispettore sa mostrarsi comprensivo e rispettoso perché lui sa vedere oltre il suo lavoro, dietro la prostituta c'è una donna con pari diritti e dignità. E' questa secondo me la carta vincente, ciò che fa amare l'ispettore al lettore perché Bliss ha un passato tormentato come tanti protagonisti di gialli e thriller ma i suoi problemi fisici, la sua sensibilità, il rispetto per le vittime e i testimoni e il suo amore per gli animali lo rendono un personaggio umano, credibile, reale e anche piuttosto originale. Forder con Bliss ha fatto davvero centro e lo ringrazio per aver dato vita ad una "serie di Bliss" in modo da poter leggere ancora di lui perché a me manca già.
La trama non è originalissima ma ben strutturata e articolata in cui non mancano i colpi di scena. Il finale mi ha soddisfatta perché è stato inaspettato, qui Forder ha tirato fuori l'asso e che asso!
I personaggi secondari son anch'essi ben descritti, soprattutto la migliore amica di Bliss nonché collega Penny Chandler. Penny sa essere per l'ispettore un grande aiuto nelle indagini ma anche nella vita privata, è l'unica a sapere del suo passato tormentato. Sono molto belli i dialoghi tra i due, ricchi di frecciatine divertenti ma anche di chiacchierate profonde.
Malvagio fino all'osso è un thriller che mi ha pienamente soddisfatta, può essere apprezzato anche da chi non ama particolarmente il genere perché non ha scene troppo crude e violente.
Ringrazio Nua Edizioni per avermi dato l'opportunità di leggere questo bellissimo thriller, aspetto con trepidazione il seguito.

🌟🌟🌟🌟🌟/5

Commenti

Post più popolari