Passa ai contenuti principali

In primo piano

#84 Pelle a pelle. Nuove ostetriche per nuovi genitori di Concetta Quintano

Buongiorno, oggi pubblico la recensione di Pelle a pelle. Nuove ostetriche per nuovi genitori di Concetta Quintano, primo libro pubblicato dalla neonata casa editrice Latte di nanna che ringrazio per la copia cartacea.

Autrice: Concetta Quintano Editore: Latte di Nanna Pagine: 160 Data di pubblicazione: giugno 2020

In questo saggio l’ostetrica Concetta Quintano propone un approccio inedito al tema della maternità, o meglio della genitorialità. Protagonisti, infatti, sono i racconti delle mamme e dei papà di ieri e di oggi, a cui fanno da cornice nozioni tecniche e aneddoti, sintesi del bagaglio di esperienze professionali e umane raccolte in quarant’anni di passione e dedizione verso il proprio lavoro. Un testo pregno di delicatezza, speranza e di puro amore che l’autrice affida nelle mani accoglienti dei neogenitori che si accingono ad assistere al miracolo della vita.
L’autrice ha deciso di devolvere i suoi diritti d’autore all’Associazione Gaslini Onlus. Donare la vita è il più grande m…

Segnalazione: L'ultima risata di Elena Genero Santoro

Segnalazione: L'ultima risata di Elena Genero Santoro edito Pubme

L'ultima risata, Elena Genero Santoro, Pubme

Autrice: Elena Genero Santoro
Copertina flessibile: 274 pagine
Editore: PubMe (28 aprile 2020)
Collana: Policromia
Genere: Narrativa, sentimento
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8833665119
ISBN-13: 978-8833665115
Ebook: disponibile su tutti gli store
Cartaceo: disponibile su tutti gli store

In quella che doveva essere una spensierata vacanza, Futura apprende che a suo padre rimangono poche settimane di vita. Decide pertanto di rimanere presso i genitori per trascorrere con lui l’ultimo periodo. Suo marito Patrick, rientrato a Barcellona per lavoro, deve destreggiarsi tra le avance di un’allieva invadente e i nuovi problemi del suo amico attore Mac. Mentre Giovanni, il fratello di Futura, soffre per il timore di perdere il padre, la sua fidanzata Manuela non disdegna le attenzioni di un nuovo collega che pare essere l’uomo perfetto. Per costruire gli ultimi ricordi col padre, Futura affronterà un percorso a ritroso; le toccherà un inaspettato salto nel passato, tra i frammenti di una famiglia disgregata e un’adolescenza disagiata. Avrà un incontro destabilizzante con il
ragazzo che al liceo le aveva rubato il cuore, ma qualcuno la aiuterà a ricomporre i pezzi e le ricorderà che la vita deve essere affrontata con più leggerezza, anzi, con una risata.

ESTRATTO
Costanzo ci pensò su un attimo. Aggrottò la fronte. «Raul Tucci? E chi diavolo…? Ah, sì, ora ricordo. Era quello che al liceo faceva polpette del tuo cuore, vero? E che ci faceva oggi a Carmagnola?» chiese, con una smorfia di fastidio, o forse di dolore. 
Futura gli risistemò il cuscino dietro la schiena. «Suonava il violino, proprio come allora. 
E questo mi ha riportato indietro nel tempo, a un’epoca che credevo morta e sepolta.»
«Perché la sua vista ti ha lasciata così turbata, bambina mia? Forse ti ha detto qualcosa che…?» «In realtà è stato persino gentile. Senza salamelecchi, come sempre, ma quasi premuroso. Ha pure suonato una ninna nanna per Marina.»
«E allora?»
«Il fatto è che la sua presenza mi sconvolge ancora. È come se lui fosse un chiodo conficcato nel mio cuore che non riesco proprio a espiantare. Mi fa male, ma non posso a farne a meno. Non riesco a odiarlo: una parte di me lo amerà sempre. È una cosa stupida, ma per me Raul è un mito.»
«Ecco, l’hai detto tu stessa: Raul è un mito. Non è qualcosa di reale. È una fantasia.»
«E come lo scaccio dal mio cuore e dal mio cervello?»
«Non lo scacciare! Accettalo per quello che è. È stato amore, comunque, non merita di essere buttato via. Ridimensionato, forse, ma mai rinnegato. Fa parte di te.»

L'AUTRICE
Elena Genero Santoro è nata nel 1975 a Torino, dove attualmente risiede con il marito e i figli. Lavora nel dipartimento di ingegneria dei materiali di una nota casa automobilistica.
Il suo primo romanzo, “Perché ne sono innamorata”, edito da Montag, è uscito nel 2013. Sono seguiti “L’occasione di una vita” (Lettere Animate), “Immagina di aver sognato” e “Diventa realtà” (PubGold), “Ovunque per te” (Policromia) e “Claire nella tempesta”. “Un errore di gioventù”, “Gli Angeli del Bar di Fronte” e “Il tesoro dentro” sono usciti in prima edizione tra il 2014 e il 2016 con 0111 Edizioni e ora sono stati ripubblicati con Gli Scrittori della Porta Accanto. Con Leucotea è prevista l’uscita di “Stanotte o mai”.

Commenti

Post più popolari