Passa ai contenuti principali

In primo piano

RUBRICA: Un libro per riflettere

Buon pomeriggio, torna come ogni mese (ci fermeremo però ad agosto) la rubrica Un libro per riflettere in collaborazione con la dottoressa Ada Piacentini. Questa volta abbiamo scelto il tema dell'autismo e io ho lettoReperto Occasionale: l'autismo visto dall'autismo di Gianni Papa.

Autore: Gianni Papa Pagine: 148 Data di pubblicazione: 3 febbraio 2015 Genere: Narrativa Link d'acquisto: Amazon

Due genitori si accorgono che il loro primo figlio è autistico. Comincia una lenta discesa nell'inferno della riabilitazione dall'autismo, dei medici impreparati e sbruffoni, delle psicologhe agghiaccianti, delle persone normali orripilanti, degli esperti, degli analisti del comportamento. Un campionario umano bellissimo, visto dagli occhi dello stesso bambino disabile, che non è mai stato così abile. Un romanzo straziante, incredibile, forsennato come una bestemmia. L'autismo come non lo ha mai raccontato nessuno!
Ho scelto di leggere questo libro perché mi è piaciuta l'…

Cover Reveal: Scrivimi. Lettere d'amore di Seconda Carta

Cover Reveal: Scrivimi. Lettere d'amore di Seconda Carta


Titolo: Scrivimi. Lettere d'amore
Autore: Seconda Carta
Editore: PubMe
Collana: Belle Époque
Genere: Epistolare
Pagine: 215
Uscita: 18 giugno 2020
Cartaceo: € 12,00 
Ebook: € 2,99 (€ 0,99 pre-order)
 
 La collezione d’amore “Scrivimi” raccoglie le lettere immaginarie e reali di scrittrici britanniche del diciannovesimo e ventesimo secolo: sono di Lady Caroline Lamb e di Lady Charlotte Bertie Guest; dell’Imperatrice Giuseppina di Beauharnais nata nella colonia francese della Martinica, prima moglie di Napoleone Bonaparte; della Nobildonna ferrarese Alessandra Benucci a Ludovico Ariosto, scrittore di fama del Rinascimento da lei sposato in seconde nozze; della straordinaria e geniale poetessa americana Emily Dickinson; di Lady Eugenia Victoria di Kent e dell’irlandese Lady Charlotte Shelley, personaggi unici e originali, frutto della fantasia. Nella raccolta amorosa emergono prorompenti i sentimenti, le passioni, l’eros, i tormenti e le ansie dell’universo affettivo femminile, dei palpiti del cuore delle donne.
 
L'AUTRICE
 Seconda Carta, insegnante ed autrice, è nata ad Arbatax di Tortolì, dove vive e lavora. Ha pubblicato diversi testi poetici e di narrativa.
Ha preso parte nel 2015, al concorso OLbiapulsespazioarte, classificandosi seconda tra 250 partecipanti con la poesia "Le mani delle Donne", entrata a far parte del catalogo dell'artista Gisella Mura e abbinata al suo quadro "Namaste".
Ha dedicato le "Poesie cucite" all'artista internazionale Maria Lai; altre come "Poesie pergamena" olografe su carta sono state esposte alla mostra "Arte e Cultura" presso Portu Frailis.
È stata indicata e premiata "Ogliastrina dell'anno 2013" per l'impegno volto alla valorizzazione e alla diffusione della cultura da una nota agenzia di moda.
È stata inserita una sua analisi, nel libro "Al di là della destra e della sinistra" curato da Roberto Guerra per La Carmelina edizioni, Ferrara. Nel 2015 invitata al "Marzo delle Donne" del Comune di Fisa, ha presentato "Belle come il Sole", saggio storico-antropologico, presso l'Associazione Culturale Grazia Deledda. Nell'aprile del 2016 è tra le sei finaliste del Contest Letterario lnternazionale "Radici, impulso e rivoluzione" indetto dall'Associazione Culturale "Meris in domu", con una short comedy.
Nel luglio del 2016 ha pubblicato il romanzo "ll vescovo rivoluzionario" che è stato presentato in molte cittadine dell'isola e scelto come testo di lettura dai docenti delle scuole medie del territorio.
Sono di recente pubblicazione i romanzi "Un Tè con Agatha" e "Natale a Castlerock" anno 2019, "La Fata Maliarda" del 2020, tutti a cura della casa editrice Literary Romance. Si aggiunge la silloge poetica "lndimenticabili" pubblicata in self nel 2019.
Tutti i romanzi e le raccolte poetiche dell'autrice sono prettamente rivolti all'universo femminile.
«Scrivo di donne che hanno l'audacia di combattere, resistere, che non hanno paura, che amano appassionate. Che pagano personalmente il conto alla vita. Le donne hanno miniere di risorse inesauribili. ln versi o in prosa, vivono nei miei testi».

Commenti

Post più popolari