Passa ai contenuti principali

In primo piano

RUBRICA: VIAGGIO NELLA LETTERATURA CON LA PSICOLOGIA

  Buon pomeriggio, eccomi qui con un nuovo appuntamento con la rubrica di psicologia in collaborazione con Thrillernord. Autore: Torey Hayden Traduzione: Silvia Piracant Editore: Corbaccio Genere: Narrativa Pagine: 349 Anno di pubblicazione: 2009   “Zoo Boy. Le gambe del tavolo erano le sbarre della sua gabbia. Si dondolava, con le braccia sopra la testa, come a proteggersi. Avanti e indietro, avanti e indietro. Un’assistente lo spronava a uscire da sotto il tavolo, ma senza risultato. Lui si dondolava, avanti e indietro, avanti e indietro. “Lo guardavo standomene dietro uno specchio-finestra. “Quanti anni ha?” chiesi alla donna che era alla mia destra. “Quindici”. Non si poteva dirlo più un ragazzo. Mi appoggiai contro il vetro, per vederlo meglio. “Da quanto è qui?” domandai. “Quattro anni.” “Senza mai parlare?” “Senza mai parlare.” La donna alzò gli occhi a guardarmi, nella tetra oscurità di quella stanza dietro lo specchio. “Senza mai far sentire il suono della sua voce”. Così

#89 Post mortem di Paolo La Paglia

Buongiorno, oggi pubblico la recensione di Post mortem di Paolo La Paglia, edito Nua Edizioni che ringrazio per la copia digitale.


 Autore: Paolo La Paglia
Editore: Nua Edizioni
Pagine: 380
Data di pubblicazione: 29 aprile 2020
Genere: Horror


Golden Falls è una tranquilla cittadina nella contea di Snohomish, stato di Washington, dove tutti si conoscono e la vita scorre serena, fino a quando un'escalation di terribili eventi scatenerà l'orrore che sconvolgerà la serenità del posto. Daryl Wilson, lo sceriffo incaricato delle indagini, si troverà a dover affrontare una verità incredibile e spaventosa. Per risalire alle radici del male dovrà scavare nei meandri della storia passata di Golden Falls e comprendere perché l'orrore abbia iniziato a riversarsi sulla cittadina seminando morte tra i suoi abitanti. Quando la città si ritroverà isolata dal resto del mondo, immersa in una nebbia che sembra sorta magicamente per avvolgerla tra le sue spire, la situazione precipiterà fino all'incredibile epilogo. Perché il male non muore mai.
 
Se cercate un libro che non vi faccia dormire la notte Post mortem fa per voi! Un libro horror che fonda le sue radici in un'antica leggenda, morti che non trovano pace, che non riescono a lasciare questa terra... Cosa può impedire ad un morto di abbandonare il mondo dei vivi? Sicuramente qualcosa di irrisolto, una questione su cui mettere un punto, magari un qualcosa da vendicare. Cosa può tenere più in vita di una vendetta?
Golden Falls è una cittadina tranquilla con un passato forse volutamente rimosso ma che non ha mai abbandonato del tutto il presente. Lo sceriffo Deryl Wilson deve indagare su un omicidio orrendo, in cui la vittima è stata letteralmente dilaniata, il cervello è stato strappato e mangiato. Chi può aver fatto una cosa del genere? Un animale ne sarebbe capace? Ad una persona impossibile pensarci. Vicino al luogo del delitto, nel cimitero cittadino è stata trafugata una tomba, il corpo della ragazza morta non molto tempo prima è scomparso, che fine ha fatto? E' molto strano che in poco tempo siano accaduti due fatti così particolari e orrendi, sono connessi?
Durante lo svolgimento delle indagini la cittadina viene coperta da una fitta coltre di nebbia che ostacola le ricerche e rende difficoltoso attraversare il bosco. 
Tema centrale del libro è la volontà di ottenere giustizia per degli spregevoli torti subiti, ma a volte il confine tra giustizia e vendetta è molto sottile. Riusciranno i vinti a diventare vincitori?
Nel corso della lettura il lettore è costretto a farsi numerose domande, per questo motivo non ci si stacca dalle pagine, si vuole, si deve avere delle risposte, a costo di passare una notte insonne!
Consiglio la lettura di Post mortem agli amanti dell'horror, a chi non si spaventa facilmente quando si spegne la luce e le tenebre ci avvolgono... 
 
⭐⭐⭐⭐/5⭐ 



Commenti

Post più popolari