Passa ai contenuti principali

In primo piano

REVIEW PARTY: Nona Grey. Red Sister di Mark Lawrence

Buongiorno, finalmente posso parlarvi anche io di questa meravigliosa trilogia. In questo primo appuntamento vi parlo del primo libro, Red Sister. Ringrazio Beatrice @eynyspaolinibook per l'organizzazione dell'evento e Mondadori per avermi dato la possibilità di leggere la trilogia.
Autore: Mark LawrenceEditore: Oscar MondadoriPagine: 864Data di pubblicazione: 13 ottobre 2020Genere: Fantasy Nel convento della Dolce Misericordia si allevano fanciulle per trasformarle in devote quanto pericolose assassine. Ci vogliono dieci anni di formazione, ma sono poche le ragazze dotate di vero talento per la morte, quelle nelle cui vene scorre il sangue delle antiche tribù di Abeth. Compito delle monache è scoprire e affinare queste doti innate, insegnando le tecniche della lotta con e senza armi e dello spionaggio, l’uso dei veleni e infine la tessitura delle ombre. Ma neppure le sorelle più anziane sono in grado di comprendere fino in fondo la potenza del dono di Nona Grey, una bimba di ot…

BLOGTOUR: Sorelle Bronte. I personaggi



Buongiorno, oggi partecipo al Blogtour di Sorelle Bronte edito Mondadori. Nella mia tappa di oggi vi parlo dei personaggi presenti in Agnes Grey.


Da Cime Tempestose, a Jane Eyre, passando per Agnes Grey, fino ai meno noti L'angelo della tempesta, La Signora di Wildfell Hall e Shirley, le tre sorelle Bronte ci hanno lasciato romanzi immortali , capolavori della narrativa ottocentesca pieni di pathos e emozione, ciascuna con la propria voce. A questi romanzi si aggiungono i sublimi versi nei quali rivive tutto il fascino della natura selvaggia delle brughiere dello Yorkshire, tra distese d'erica, roccia e foschia. Questo volume offre l'occasione per riscoprire tre voci femminili originalissime nel panorama letterario, tra incanto, disperazione, e il desiderio insopprimibile di affermare la propria identità.
 
Agnes Grey è stato scritto da Anne Bronte e ha come protagonista Agnes, una giovane ragazza che decide di lavorare come istitutrice per aiutare l'economia familiare. Potremmo suddividere i personaggi in due gruppi: quello della famiglia e quello costituito dalle persone che incontra e conosce grazie al suo lavoro.
Agnes vive nell'Inghilterra settentrionale con i genitori e la sorella in una canonica perchè Richard, il padre, è un ecclesiastico. 
Richard è un uomo rispettato da chiunque lo conoscesse. A causa di un brutto investimento perde i suoi averi rendendo difficili le condizioni economiche familiari. A causa di ciò, purtroppo, si ammala, cosa che gli rende difficile, se non impossibile, lavorare.
La madre di Agnes apparteneva ad una famiglia benestante, nonostante ciò decide di sposare Richard, contro il volere della famiglia che la allontana. Per amore di Richard perde i comfort che le sarebbero di diritto dimostrandosi così molto coraggiosa e detrminata.
Dalla loro unione di sei figli solo Agnes e la sorella Mary superano la prima infanzia. Mary si sente in dovere di proteggere la giovane età della sorella minore quando la famiglia cade in disgrazia e non le permette di aiutarla nei lavori. Mary, grazie al suo talento, inizia a disegnare e a vendere le sue opere aiutando così la famiglia.
Agnes è più piccola della sorella di cinque o sei anni, è considerata la bambina prediletta, tutti la viziano. Agnes dice di sè che è stata cresciuta inerme e dipendente dagli altri per la continua tenerezza che le viene rivolta. Lei e la sorella vivono nel più assoluto isolamento, non hanno vicini. La madre, grazie alla sua buona cultura, si occupa della loro istruzione. Le due bambine così crescono a stretto contatto, giocando tutto il tempo da sole. Agnes crescendo sente la necessità di aiutare la famiglia economicamente così propone di lavorare come istitutrice in casa di una famiglia benestante. La ragazza si dimostra testarda e determinata nella sua volontà di lavorare, nonostante il parere inizialmente contrario della famiglia.
La ragazza nonostante la lontananza pensa sempre al bene della famiglia e nel corso della storia si dimostra sempre diponibile a sostenerla in tutti i modi possibili.
In entrambe le famiglie in cui lavora Agnes si dimostra volenterosa, caparbia, determinata, educata e rispettosa nonostante spesso fatica a rimanere paziente. Si affida spesso a Dio chiedendogli di aiutarla nei momenti difficili.  
Quando si innamora è molto schiva, ha paura di mostrarsi troppo disponibile e sfacciata come a volte si dimostra Rosalie.
La prima famiglia da cui lavora Agnes sono i Bloomfield. La signora non ama sentire rimproverare i suoi figli e non fa che lodarli. Se i bambini si comportano male, per lei è sempre colpa dell'istitutrice che non li sa trattare. Per Agnes la donna è solenne, fredda e scostante, il contrario di ciò che aveva sperato.
Il signor Bloomfield è un uomo esile, tra i trenta e i quarant'anni. E' un uomo spesso scortese e maleducato.
Tom ha sette anni, è snello, ha capelli chiarissimi, occhi azzurri e carnagione chiara. E' un bambino molto vivace, impertinente, vuole fare sempre a modo suo sentendosi già grande. Uno dei suoi passatempi è torturare gli uccelli, cosa non gradita ad Agnes.
Mary Ann ha sei anni, è alta, scura come la madre e ha un visetto tondo. Secondo la madre ha bisogno di essere osservata perchè la bambina vorrebbe stare ancora nella nursery. Agnes la trova leziosa e con l'ansia di farsi notare.
Fanny ha quattro anni, è molto graziosa, la madre assicura che è dolcissima e ha bisogno di essere incoraggiata.
Harriet è una bambina grassoccia, allegra, giocherellona di neanche due anni.
Agnes cerca subito di risultare simpatica ai bambini che sembrano vivaci e spavaldi. I bambini però sono dispettosi e non le ubbidiscono quindi è molto difficile per la ragazza istruirli nonostante si dimostri paziente, ferma e perseverante.

Dopo aver lavorato dai Bloomfield Agnes si reca a lavorare dalla famiglia Murray
La signora Murray è una bella donna elegante, sui quarant'anni. Il suo principale intrattenimento è offrire o frequentare ricevimenti e vestirsi all'ultima moda. La signora pretende dall'istitutrice che sia sempre paziente e mite soprattutto con i più piccoli. Successivamente al suo arrivo Agnes si occupa solo dell'istruzione delle due ragazze più grandi: Rosalie e Matilda.
Rosalie ha sedici anni, è molto graziosa e crescendo diventa molto bella e con modi aggraziati. E' vivace, gaia e molto amabile se non la si contrasta. Inizialmente si dimostra fredda, insolente e prepotente, poi le si affeziona, come ci si può affezionare ad una persona di ceto inferiore e che sta alle sue dipendenze. E' viziata e tutti le hanno sempre permesso di fare ciò che vuole, ad Agnes ha tirato qualche tiro mancino.
Matilda più piccola di due anni e mezzo della sorella è un ragazzaccio. E' trascurata, indocile, irrazionale, testarda e insensibile alla ragione. E' interessata alle attività del padre come i cavalli e la caccia e da lui ha imparato a imprecare.
Nel periodo in cui lavora dalla famiglia Murray, Agnes conosce il signor Weston. La ragazza apprezza il suo modo di predicare la verità evangelica in modo semplice e chiaro, secondo lei è un uomo dalla mente forte, dalla fede salda e dalla pietà ardente. E' un uomo buono e caritatevole come dimostrano le sue visite agli ammalati e ai poveri del paese. Per queste caratteristiche e per il fatto di essere un uomo attraente, anche se non particolarmente bello, Agnes non può che infatuarsi di lui.

Se vi ho incuriosito parlandovi dei personaggi principali di Agnes Grey non perdetevi la mia recensione del libro il 4 agosto.




Commenti

Post più popolari